BLUESTOKING | DARKROOM
15826
page,page-id-15826,page-child,parent-pageid-15351,page-template-default,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-6.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.4.3,vc_responsive
 

DARKROOM

DARKROOM frammenti Performance 

(tratta da DARKROOM di Lucilla Lupaioli e Ennio Meloni/da unidea di Furio Andreotti)

Trenta minuti a stretto contatto con uomini che si cercano, attirati dal respiro del corpo dell’altro: frammenti di umanità rivelati dal buio.

con Nicola Civinini Antonio De Stefano Guido Del Vento Alessandro Di Marco, Armando Quaranta, Klaus Renzetti

a cura di Lucilla Lupaioli e Alessandro Di Marco

Darkroom è un testo scritto nel 2003 in occasione della rassegna teatrale “Garofano Verde – scenari di cultura omosessuale” organizzata da Rodolfo Di Giammarco. Ideato e diretto da Furio Andreotti e scritto da Lucilla Lupaioli con la collaborazione di Ennio Meloni, racconta l’esperienza di una sessualità vissuta nel “nascondiglio” di una darkroom, dove si dà corpo ad un immaginario erotico che non sempre corrisponde al desiderio immaginato. Gli abitanti occasionali che si cercano nel buio, raccontano brevi frammenti di un vissuto riconducibile a storie note dell’esperienza omosessuale, storie nella quali molti gay possono riconoscersi o riconoscere un “modello”, una matrice comune, un cliché che riconduce ad un’anamnesi condivisa. Protagonisti dello spettacolo andato in scena nel Giugno 2003 al Teatro Belli di Roma: Claudio Santamaria, Massimiliano Violante, Massimo De Santis, Luca Angeletti,  Michele Alhaique,  Lucio Patanè,  Riccardo De Filippis, Antonio De  Matteo, Alessandro Roia, Leonardo Maddalena.

La Performance che proponiamo, recuperando alcune storie/modelli tratte dal testo originale, porta il pubblico dentro il buio della darkroom, ad ascoltare da vicino le memorie, i pensieri e l’immaginario di questi ospiti casuali in cerca di un corpo che è la materializzazione di un sogno personale, intimo e segreto.

“Darkroom” di Lucilla Lupaioli e Ennio Meloni per “Garofano verde” 

Giugno 2003 TEATRO BELLI Roma

BREVI STAMPA

LA STANZA SEGRETA DEGLI UOMINI di Saverio Aversa

“Assistere a questo spettacolo è un’esperienza intensa, coinvolgente, inquietante, un viaggio in un microcosmo sconosciuto dove, a volte, il vero ed unico contatto è quello tra i cuori.”

CORPI SUDATI E VIVI   di Roberto Russo

Al “Garofano Verde, scenari di teatro gay” strappa applausi a scena aperta “Darkroom” che ricostruisce ambienti e incontri del sesso segreto […] Ma la darkroom – “stanza segreta per incontri erotici al buio, dove si mette a disposizione la propria pelle nuda e si può tenere la propria anima nascosta” – fa senza dubbio parte dell’esperienza di molti gay. […] Questi personaggi si “nutrono” della “carne”, unica pietanza certa della quale si va facilmente a caccia come in una riserva piccola e popolosa. […] E così la “carne”, diventa di volta in volta, il compagno di scuola che in pubblico prende a calci e pugni l’amico gay, […] diventa membro di una coppia gay, moglie in una coppia etero, amico e amante in una incipiente storia d’amore. […] Una rappresentazione teatrale che vale merita di essere vista e che, alla prima, ha strappato diversi applausi a scena aperta. 

Giovedì 26 Giugno 2003

drakroom image
Skärmavbild 2015-03-23 kl. 11.41.47